fbpx

Il dolore e l’infiammazione cervicale colpiscono sempre più individui nel nostro Paese: non tutti sanno, però, che uno dei sintomi correlati è proprio la vista offuscata. Scopriamo insieme il perchè. 

La cervicale infiammata o cervicalgia è un problema che affligge sempre più individui che, spesso, neanche si accorgono che i sintomi ravvisati dipendono proprio da questa infiammazione. Questa affezione colpisce in pari modo gli individui senza distinzione di sesso, di età o di professione (ne soffrono sia studenti che lavoratori!).

Tra i sintomi più comuni è possibile avvertire la rigidità del collo e delle spalle, mal di testa, vertigini e spesso anche la vista offuscata. Nel dettaglio, quest’ultimo sintomo è quello che spesso più spaventa chi ne soffre perchè raramente lo collega direttamente ad una simile infiammazione. Scopriamo di più in merito a questo argomento!

Vista offuscata e dolore cervicale: analizziamo il sintomo nello specifico

Come, ormai, ben sappiamo, la cervicalgia è un’infiammazione che provoca un generale e costante dolore nella zona cervicale che a volte può coinvolgere anche i nervi. Tale dolore, infatti, è molto simile a quello provocato dal torcicollo e causa rigidità nell’area e una certa limitazione nei movimenti.

Quando il dolore cervicale coinvolge le strutture cerebrali e i muscoli, potrebbe risentirne anche il sistema visivo. Questo perchè i muscoli sub-occipitali che collegano le prime vertebre cervicali, hanno la funzione di trasmettere al cervello informazioni su velocità e direzione dei movimenti. A questo punto, i problemi alle articolazioni cervicali possono determinare una trasmissione di informazioni imprecise al sistema visivo causando fenomeni quali vertigini e perdita del senso di posizione. 

Non è raro, inoltre, che l’infiammazione provochi anche una cefalea muscolo-tensiva e che coinvolga anche i fasci nervosi: da qui il famoso “appannamento della vista” e ipersensibilità degli occhi alla luce.

Come è possibile rimediare?

Qualora, dunque, aveste accertato che i dusturbi alla vista siano provocati dalla cervicalgia è indispensabile recarsi da un fisioterapista. Questa figura professionale, infatti, dopo un’attenta valutazione individuerà il modo di migliorare in primis lo stato della colonna vertebrale e della coordinazione muscolare.

Il fisioterapista, infatti, opererà in primo luogo per ridurre la contrattura muscolare e alleggerire il dolore nell’area e, successivamente, per rimuovere tutte le cause e gli atteggiamenti scorretti che hanno portato all’infiammazione.