fbpx

La ricerca della felicità è una questione lunga: da millenni l’uomo si interroga chiedendosi quale sia la strada da percorre per essere felici. Tale ricerca caratterizza la nostra vita e condiziona il nostro stato di salute psicologico e potrebbe anche cambiare il nostro patrimonio genetico.

Filosofi, religiosi e scienziati si sono a lungo interrogati per capire quale sia la ricetta della felicità e, ancora oggi, una risposta certa non c’è ancora. Sappiamo, infatti, che questo sentimento è frutto di varie reazioni chimiche che si scatenano all’interno del nostro corpo e che regolano i livelli di alcuni ormoni come la serotonina.

Ma come capire se siamo davvero felici? Ci sono alcune domande che possiamo provare a porre a noi stessi e che possono aprirci la strada ad una nuova consapevolezza. Ecco quali sono e proviamo a porcele ogni tanto, per ricercare con accuratezza uno status di benessere psicologico.

QUESTE DOMANDE TI AIUTERANNO A CAPIRE SE SEI FELICE

Ci sono alcune domande che possiamo porre a noi stessi per capire se siamo davvero felici e per cercare di aprirci la strada verso una nuova consapevolezza. La prima riguarda il nostro io, la nostra individualità: “Cosa intendo io per felicità?

Ognuno di noi, infatti, ha una propria idea di felicità: questo è un concetto abbastanza individuale e soggettivo. Si può essere felici perchè è una bella giornata ma anche per un bel voto a scuola, per un successo lavorativo e così via.

Un’altra bella e interessante domanda potrebbe essere “Da chi o da cosa dipende la mia felicità?“. In questo caso è d’aiuto un’introspezione personale per scoprire da cosa dipende l’infelicità e cosa potrebbe davvero renderci felici.

Infine, punto fondamentale è il miglioramento: “Cosa posso fare io per migliorare la mia condizione?“. Mettersi in ascolto con sè stessi, con le proprie necessità e con i propri bisogno è fondamentali. Solo così potremmo essere davvero felici!