fbpx

Tra i sintomi più diffusi legati alla cervicalgia c’è la comparsa di vertigini: un fenomeno molto comune quanto fastidioso. La loro presenza, infatti, spesso limita lo svolgimento delle normali azioni quotidiane e interferisce con il mantenimento di un buono stato di benessere

Si tratta di una sensazione di alterazione del proprio orientamento nello spazio che può compromettere anche i sistemi di equilibrio del corpo. Nello specifico, inoltre, quando si parla di vertigini cervicali ci si riferisce a problematiche del collo spesso dovute a patologie cervicali. 

In questo caso, tra i fastidi più ravvisati dai pazienti è possibile riscontrare:

  • Perdita di coordinazione
  • Vomito
  • Perdita di equilibrio
  • Mal di testa
  • Ronzio nelle orecchie
  • Difficoltà di concentrazione
  • Nausea

VERTIGINI CERVICALI: LA FISIOTERAPIA TI AIUTA

ll trattamento delle vertigini cervicali è spesso correlato al trattamento della causa che l’ha scatenato. In tal caso, è utilissimo rivolgersi a un fisioterapista: questa figura professionale, dopo un’attenta valutazione sarà in grado di indicare il trattamento più consono alle esigenze personali del paziente. 

Nelle diverse fasi terapeutiche può essere d’aiuto praticare trattamenti manuali per il recupero delle restrizioni articolari delle vertebre cervicali; terapia miofasciale; riabilitazione propriocettiva per il ripristino dell’equilibrio; ginnastica posturale.

Qualora, invece, ve ne fosse la necessità è anche possibile avvalersi di strumenti quali la laserterapia e la tecarterapia, facendo sempre molta attenzione alle fasi acute.